Articoli

Una volta che è stato installato il software eqmod e che abbiamo allineato la montatura all’asse del nord, possiamo iniziare ad interfacciarlo con un planetario.

Il software planetario utilizzato per questa banale spiegazione è Cartes du Ciel che al momento è il software che utilizzo e che conosco meglio e soprattutto è free al 100% (cataloghi e aggiornamenti inclusi)

Una piccola nota: si può leggere a volte in giro nel net che per la precisione di puntamento sono da prediligere software piu blasonati e a pagamento. Non mi addentro nella polemica perchè non avrebbe senso farlo, però posso dire senza ombra di dubbio che una volta allineato il telescopio con l’accoppiata Eqmod+Cartes Du Ciel, io riesco a centrare due stelle doppie in un sensore da 4,5×3,8 millimetri su un Celestron C8 con due metri di focale, pilotando tutto in remoto grazie ad una connessione wifi tra mansarda e piano terra. Tutto questo ovviamente a patto di garantirsi una procedura di allineamento corretta e un aggiornamento costante dei punti di triangolazione, ma questo lo spiegherò in un articolo apposito.

Dunque, iniziamo…si può scaricare il sofware Cartes Du Ciel a questa pagina (DOWNLOAD) oppure direttamente sul sito del produttore (LINK)

Il software è già corredato di tutte le estensioni necessarie per il corretto funzionamento e puntamento della maggior parte delle montature equatoriali ed altazimutali e le interfacce disponibili sono due: Ascom e LX200. A noi ovviamente interessa ASCOM (istruzioni di installazione) che è quella su cui si basa Eqmod per il corretto funzionamento.

Partendo dal presupposto che il software Eqmod sia già stato installato e testato correttamente, partiamo da questa situazione:

  • Computer cablato alla montatura
  • pulsantiera in condizione “pc direct mode” se avete synscan, diversamente accertatevi che  sia pronta a ricevere i dati dal pc.
  • Eqmod chiuso e cartes du ciel chiuso.

Prima cosa da fare è sincronizzare le coordinate del luogo di osservazione tra il planetario ed eqmod

PREDISPORRE CARTES DU CIEL PER L’UTILIZZO CON EQMOD

Aprire Cartes du ciel, dopodichè aprire dal menu start – eqmod – eqascom, il software Tookbox e cliccare su driver setup

Immagine

Come già ho avuto modo di spiegare negli altri articoli introduttivi (vedi pagina tutorial), nella parte segnata in viola ci sono i campi per impostare le coordinate. Impostate quelle del luogo di osservazione, accertatevi che tutti i valori di configurazione (porta com, timeout, baud etc ) corrispondano a quelle da voi impostate e cliccate su “ok” e si chiuderà il software di configurazione.

Fatto questo, Eqmod è pronto. Ora bisogna insegnare a Cartes Du Ciel ad inviare e ricevere comandi attraverso il protocollo Ascom. Farlo è semplicissimo, nella barra in alto si seleziona telescopio –> impostazioni telescopio e si clicca su “ascom”

ascom1

e poi:

ascom2

INSERIRE LE COORDINATE

Effettuata questa impostazione, è l’ora di inserire in cartes du ciel le stesse coordinate. Apriamo il software e clicchiamo sul circolino con la bussola posto nella barra laterale sinistra, in alto. Cliccate sull’immagine per ingrandirla.

coordcartes

 All’interno del circolino rosso ci sono i campi per inserire le coordinate del luogo di osservazione. Fatto questo i software hanno le coordinate identiche, ora non rimane che attivare i due software

COLLEGAMENTO EQMOD A CARTES DU CIEL

Cartes du ciel (come tutti i software ascom) permette di pilotare l’attivazione di Eqmod direttamente dai propri pulsanti. Non sarà quindi necessario attivare “fisicamente” i due software, ma si potrà fare tutto da Cartes du Ciel.

Innanzitutto osserviamo i pulsanti in alto a destra della barra. Quelli sono i controlli del telescopio

pulsanti

Da sinistra a destra:

  1. Pulsante di connessione (spia grigia= telescopio sconnesso – spia verde: telescopio connesso)
  2. Pulsante di allineamento: questo serve per sincronizzare il telescopio con il planetario. Ad esempio, si punta una stella selezionandola sul planetario, la si centra nell’oculare, si clicca questo pulsante e il planetario è sincronizzato
  3. Pulsante “Muovi”: serve per fare il go-to. Si seleziona una stella o un oggetto, si clicca su questo pulsante e il telescopio si muove verso di esso
  4. Pulsante “Stop”: mentre il telescopio fa il goto, con questo pulsante si stoppa il movimento.

Il pulsante che interessa a noi in questo articolo è il primo, pulsante di connessione. Si clicca su questo e si apre la seguente finestra:

conness

Bisona prima di tutto selezionare il telescopio, con il pulsante selezione e scegliere la propria interfaccia. Essendo Eqmod, va selezionato quello indicato nella figura sottostante

Telescopchooser

Una volta selezionato, si clicca su OK e si torna nella finestra precedente. Cliccando su Connetti, il telescopio sarà connesso con successo a Eqmod ed Eqmod sarà connesso con successo a Cartes Du Ciel. Verificate le coordinate che siano le stesse e se tutto combacia, allora avete fatto un buon lavoro.

Immagine