Effettuare la modifica della porta st4 su Eq5 è molto semplice, basta un pò di pratica.

Bisogna innanzitutto andare in un qualsiasi negozio di elettronica, e farsi preparare un cavo telefonico a 6 fili che sia spellato da un lato in modo da poterlo saldare, mentre dall’altro capo è necessario che sia crimpato con un connettore telefonico standard a 6 poli. Costo: circa E. 1,50 per un cavo da tre metri.

Bisogna quindi aprire la pulsantiera, estrarre la scheda del comando remoto e saldare i cavi mantenendo l’ordine stabilito dalla scheda tecnica della camera (che comunque è standard),

Mantenendo questo schema (in questa foto, i piedini in rame sono posti verso l’alto

dove:

pin 1 È inutilizzato
pin 2 È la messa a terra
pin 3 È il movimento in positivo dell’ascensione retta
pin 4 È il movimento in positivo della declinazione
pin 5 È il movimento in negativo della declinazione pin 6 È il movimento in negativo dell’ascensione retta

A questo punto si apre la pulsantiera, appunto

si svitano le viti di fissaggio della scheda e la si gira al contrario:

si saldano i cavi in questi punti](occhio questa scheda è girata con il polipo cavi grigi a destra, orientatevi):

Ecco fatto. A questo punto se tutto è fatto bene, la porta ST4 È montata (poi bisognerÀ fare un buco nello scatolotto nero per far passare il cavo e fissarl), e quindi avremo tre cavi che escono dalla nostra pulsantiera, due sono quelli che già ci sono in dotazione mentre il terzo è quello che abbiamo creato noi:
1) cavo di AR (che va collegato al motorino AR)
2) cavo di DEC (che va collegato al motorino DEC)
3) Cavo ST4 (che va collegato alla cam di guida, la quale È montata nel telescopio di guida e connessa via usb al pc dove c’È il software di guida)

Giusto per verifica, guardiamo come è fatta una cam di guida con porta st4 (occhio in questa foto, i piedini in rame sono posti verso il basso, diversamente dalla foto del connettore femmina vista precedentemente..ma come potete notare l’ordine È identico):

Se non volete fare disastri vi consiglio di

1) guardare sempre i connettori con i piedini in rame verso l’alto, siano essi cavi, siano essi connettori femmine. In questo modo il riferimento è unico

2) girare la scheda della pulsantiera con il polipo verso destra e saldare i cavi come indicato.

3) verificare con il tester ogni piedinatura, ad esempio il cavo di DEC+ deve essere corrispondente con il rispettivo piedino nel connettore etc…

ALCUNE NOTE ci sono alcuni aspetti importanti per chi volesse cimentarsi in una foto a lunga posa attraverso l’utilizzo di una porta ST4 su EQ5. il primo: i pesi . Nel mio caso, anzichè acquistare un telescopio di guida (che pesa almeno 2 kg) ho scelto un cercatore di guida, che pesa molto meno (0,8 kg), e la scelta è ricaduta su questo.

 mentre per la cam ho acquistato la ASI120MM, in quanto ho scelto una maggiore sensibilità considerando che la luminosità del cercatore è piu bassa di quella di un telescopio di guida

sia chiaro:  il cercatore di guida accoppiato col telescopio è una soluzione funzionale in base ad un calcolo tra le focali dei due gruppi ottici, e questo calcolo è necessario farlo perchè altrimenti si rischia di avere differenze sostanziali tra le due focali col risultato che il telescopio guida permette alla cam di rilevare dei valori di spostamento degli assi che potrebbero non essere corretti per la focale del telescopio di ripresa e quindi le stelle diventano palloncini e comunque si rischia il mosso.

Il calcolo da fare lo trovate su diversi siti che trattano di astrofotografia. Quindi, nel mio setup attuale ho un telescopio di ripresa con attaccata la reflex, sopra al telescopio c’è il cercatore guida e cui ho attaccato la ASI120MM, collegata al pc.
Sempre alla ASI120MM ho collegato il cavo ST4 che esce dalla pulsantiera. Il tutto mi ha permesso di effettuare scatti a lunga posa anche per 8 minuti.

Buona Guida.

PRESTA ATTENZIONE: Sebbene la lavorazione sia parecchio semplice, non è detto che la vostra camera sia piedinata nella stessa maniera nè che effettivamente abbiate la manualità corretta per questo tipo di lavori. Pertanto, ve ne sconsiglio l’applicazione se “non sapete ciò che state facendo”, e in caso di guasti non è da ritenersi responsabile l’autore dell’articolo in quanto la scelta sulle operazioni da fare è solo del lettore. Brutta e fredda presa di posizione, ma dovuta considerando i costi di questa passione.

7 commenti
  1. Gianluca
    Gianluca dice:

    SALVE.. interessante l’articolo in quanto io ho un problema (credo) di comunicazione ST4. La porta della mia elettronica ha uno schema..ma tutte le camere che vedo hanno qualcosa di diverso nei poli. Io la ASI e ha l’up e down invertiti..e il resto uguale alla porta della montatura. Cosa si dovrebbe fare ? Volevo comprare una Moravian ma e’ tutta “invertita” mentre la Lodestar ha altri 2 poli invertiti. Nessuna e’ uguale… Possibile ?

    Rispondi
  2. Fabio
    Fabio dice:

    Ciao Gianluca
    in prima analisi verificherei di guardare nello stesso verso le porte. Considera che spesso tra un capo e l’altro i disegni delle porte sono invertiti. Ma a prescindere da questo, St4 generalmente è uno standard e per quel che mi riguarda ho sempre acquistato cavi St4 standard che hanno funzionato alla perfezione. Se proprio vuoi toglierti il problema, analizza bene le due porte e vedi dove vengon collegati i vari cablaggi (gorund + – etc) Ma ricorda sempre di garantirti l’osservazione con schemi in cui le porte siano nello stesso verso di rotazione sul foglio.

    Rispondi
  3. Maurizio
    Maurizio dice:

    Ciao Fabio sò che il post è datato di un anno ma spero che tu mi risponda ugualmente. Ho fatto la modifica, tutta come da istruzioni, ho anche la tua stessa camera di guida, ma ho un problema. Quando vado ad autoguidare, phd2 non mi effettua correzioni in back. Potrebbe essere un problema della montatura? O della pulsantiera?

    Ti ringrazio in anticipo, spero tu mi possa rispondere.

    Rispondi
  4. Fabio Mortari
    Fabio Mortari dice:

    Ciao Mauriozio,

    scusa per il ritardo di questa risposta ma ieri sono stato via tutto il giorno.

    Cosa intendi correzioni in back?

    Se la pulsantiera funziona in tutti e quattro i movimenti possibili, non vi è motivo per cui non debba funzionare con PHD2. Prova i cablaggi che hai saldato con un tester.

    Diversamente potrebbe essere o un problema di impostazioni di PHD2 oppure non hai utilizzato un cavo opportuno (difficile ma tant’è…da qua non posso verificare)

    Parti dal presupposto, come ho appena detto, che se tu metti oculare su telescopio e muovi tutti e due gli assi con la pulsantiera in tutti e quattro i movimenti possibili, allora il problema è solo riconducibile a impostazioni, saldature e cablaggi.

    Io partirei quindi proprio dal verificare la montatura con una semplicissima prova empirica.

    Rispondi
  5. Maurizio
    Maurizio dice:

    Intanto ti ringrazio per la risposta e ti faccio i complimenti per i magnifici tutorial.

    Ho sbagliato a scrivere back intendevo DEC.

    La montatura funziona benissimo con la pulsantiera, il problema si presenta quando autoguido. Ho fatto anche una prova, tramite la guida manuale ed ho visto che il segnale alla pulsantiera arriva illuminando il led centrale.

    Su phd2 mi dice in fase di calibrazione che il movimento dec is questionable, e che non ha effettuato abbastanza movimenti

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *